coro quinto

la fuga di Elettra
le sue voci fluttuanti
il desiderio di una nuova
Elettra le sue voci
libertÓ di un modo
fluttuanti il desiderio
di vita fuori regola
di una nuova libertÓ
dunque disturbante l'energia pulsante
di un modo di vita 
a abbattere recinti
fuori regola dunque disturbante
di ogni genere a essere
l'energia pulsante a abbattere
sconnessi grosse rotture
recinti di ogni genere
di immaginario o meglio
a essere sconnessi
nel modo e nei mezzi
grosse rotture di immaginario 
con cui l'immaginario si rapporta
o meglio nel modo 
alla realtÓ le voci vogliono
e nei mezzi con cui l'immaginario
raccontarla ma presto
si rapporta alla realtÓ 
si rendono conto che una veritÓ
le voci vogliono raccontarla
non c'Ŕ che anche loro
ma presto si rendono conto 
come altri l'hanno ingabbiata
che una veritÓ non c'Ŕ
dentro a qualcosa che non le appartiene
che anche loro come altri 
che qualcuno osserva su uno schermo
l'hanno ingabbiata dentro a qualcosa
entrando qualche volta nella realtÓ
che non le appartiene che qualcuno osserva
degli altri quasi che questa
su uno schermo entrando qualche volta 
nascesse da lý risposte rassicuranti
nella realtÓ degli altri
scontate dove ci sono
quasi che questa nascesse da lý 
solo taglienti domande
risposte rassicuranti scontate
insomma un percorso denso e aperto
dove ci sono solo taglienti
e una bella occasione per vedere
domande insomma un percorso
quella parte inquieta e vitale
denso e aperto e una bella occasione 
cancellata e emarginata
per vedere quella parte inquieta
forse perchŔ proprio come i suoi soggetti
e vitale cancellata
elemento sconnesso e disturbante
e emarginata forse perchŔ proprio 
viene guardato con sospetto
come i suoi soggetti elemento sconnesso 
forse perchŔ questo presente
e disturbante viene guardato 
lo determinano ne sono i corpi
con sospetto forse perchŔ
pi¨ esposti e visibili
questo presente lo determinano 
quelli che ne devono rifondare
ne sono i corpi pi¨ esposti
le possibilitÓ la cultura
e visibili quelli che ne devono
le utopie c'Ŕ tutta la paura
rifondare le possibilitÓ 
del crescere l'enigma
la cultura le utopie 
di passare a una dimensione
c'Ŕ tutta la paura del crescere 
sconosciuta in cui si perde
l'enigma di passare
una presunta innocenza
a una dimensione sconosciuta
ma sopratutto una libertÓ
in cui si perde una presunta 
di movimento la possibilitÓ
innocenza ma sopratutto
di essere chiaramente antagonisti
una libertÓ di movimento 
con il meccanismo sociale
la possibilitÓ di essere chiaramente
che vuole invece integrarti
antagonisti con il meccanismo
da qui la fuga che diventa sfida
sociale che vuole
sotto il sole del supplizio
invece integrarti da qui la fuga
che diventa sfida sotto il sole
la fuga di Elettra
del supplizio la fuga



Indice Precedente Successiva