Edizioni Testo&immagine 2002

Nanni Balestrini – Alfredo Giuliani

Gruppo 63

L'Antologia

Chi ha paura di Gruppo 63? La neoavanguardia italiana costituisce ancora un problema (fortunatamente) non risolto? Celebrato da chi sosteneva le ragioni dello sperimentalismo, violentemente osteggiato dall'establishment delle patrie lettere (che per l'occasione andava da Pasolini e Moravia sino ai sacerdoti della più ortodossa accademia), Gruppo 63 è stato un momento di forte rottura pratica e teorica, un'esperienza fondamentale nella letteratura italiana del dopoguerra. Scrittori e poeti che ne hanno fatto parte hanno dato vita a una miriade di sperimentazioni linguistiche, di invenzioni strutturali che hanno mutato il codice genetico del rapporto fra scrittore e opera, fra autore e lettore. E se molteplici ragioni, non sempre criticamente limpide, hanno spesso portato la società letteraria italiana a rifiutarne con astio l'esperienza, ora appare giunto il momento di rileggerne i testi (in molti casi da tempo irreperibili) e di riproporli, per la prima volta in maniera organica, al pubblico dei lettori. Diviso in tre sezioni - Poesia, Narrativa, Teatro - il libro raccoglie testi prodotti nel periodo 1960-1969. A quasi quarant'anni di distanza, il lettore avrà finalmente l'occasione di accostarsi senza mediazioni e pregiudizi a un universo variegato di forme poetiche e narrative che non ha precedenti nel nostro Novecento; e, se vorrà assecondarne il carattere di dirompente libertà, potrà forse sorprendersi a condividere la radicalità, la giocosità, la violenza iconoclasta e la forza creativa che accompagnano ogni autentica rivoluzione del pensiero.

Testi di
Arbasino - Balestrini - Baruchello - Bonito Oliva - Celati - Celli - Ceresa - Colombo - Costa - Di Marco - Falzoni - Ferretti - Filippini - Giuliani - Gozzi - Guglielmi - Lora Totino - Leonetti - Lombardi - Lucentini - Malerba - Manganelli - Marmori - Miccini - Niccolai - Orengo - Pagliarani - Pedio - Perriera - Pignotti -
Porta - Ripellino - Rosselli - Sanguineti - Scabia - Spatola - Testa - Vasio - Vassalli - Vicinelli - Vivaldi.

Introduzione di Nanni Balestrini e Alfredo Giuliani