VII.

I 200 VERSI RITROVATI NELL'ULTIMO COVO DELLA SIGNORINA
RICHMOND ALFABETICAMENTE ORDINATI



Accade ben altro
accumulazione caotica
aggressività circoscritta
allineamento obbligato

allineamento e riproduzione
a metà strada ancora
annidamento snidamento
a poco a poco

a poco prezzo
appare distorto
apparentemente illeso
appena appeso

appena rappreso
a prima vista
autocontemplazione
avendo altro

avendo ancora
avvicinandosi troppo
bisogno assenza
brividi di piacere

brividi di rovina
certezze che crollano
che dà sul vuoto
chiedendo gli occhi

chiudendo un sogno
circondano tutta
ci vuole altro
collegamenti paralleli

collegando ogni scena
comincia a muoversi
crepitio e colpo
cresce altissimo

crescendo ancora
curvando il collo
da tutte le orecchie
da tutti i pori

da tutti i punti
dietro c'è il vuoto
di fronte altre cose
dilatate narici

dilatando ancora
dimentica tutto
disinvoltuta stravaganza
disponibilità apparente

di spontanea volontà
dissolto obliquo
diviso in tante
documentazione improbabile

documenti alterati
dolcemente altrove
dormendo coincide
dove l'hai messa

dove l'ho visto
dubitando ancora
durante il percorso
ecco che arriva

ecco che cola
ecco ci siamo
è dietro lo sfondo
è in mezzo al cielo

è in mezzo alla bocca
e non resta altro
entrando adagio
erotismo indiretto

erotismo interrotto
esplode colore
e tempo precipita
faccia a faccia

facciamo a meno di
facciamo ancora
facciamo in tempo
facendo presto

facendo prima di
fatto e finito
ficchiamo dentro
fissando altro

fissando bruciati
formando forme
gli occhi coincidono
guardando fisso

guardando il solo
il buco intorno
i colori ancora
il collo girato

il collo strappato
il giorno illeso
il lento stingersi
il naso dilatato

il naso e altro
il primo che incontra
il problema non è
il rumore che sale

il rumore nel vuoto
il sogno ancora
immediato di fronte
impaziente dormiva

impaziente fingendo
imprevidibilità programmata
incitamento contatto
in fondo al buco

in fondo alla faccia
intanto ancora
intanto muovendosi
intorno era buio

intorno volano
inventario elencazione
involontario casuale
i segni e altro

i segni impazienti
istinto appropriazione
i suoni ancora
la faccia divisa

la faccia nascosta
la freccia indica
la fuga in avanti
l'alluce rosso

la luce preme
l'anima mima
la scena è un'altra
la testa pende

la testa premuta
la vita appesa
la voce aumenta
l'eco risuona

le cose immobili
liberi ancora
l'inconscio storico
lingua di fuoco

lingua di fuori
luce colava
l'unico cielo
mancano altri

manca tutto
mediazioni possibili
mimetizzazione falsificazione
mi trovo ancora

mi trovo simpatico
nel buco scivola
nel buio vola
nel cielo risuona

nel cielo traccia
nella bocca esplode
nel mondo borghese
odio e altro

odio applicato
oppure il vuoto
organizzando il percorso
osserva ancora

osserva l'istante
osservazione indiretta
parallela alla pelle
passa e ritorna

passa e scompare
penetra i buchi
però non combacia
per un altro istante

per un istante rappreso
piacere perplesso
piegamento ripiegamento
piena di fiori

possono rifiorire
precipita insieme
premendo in un punto
prima ancora che

prima dimentica
prima di un altro
prima di uscire
prima nell'acqua

prima tocchiamoci
punti di fuoco
qualcuno risuona
ridondanza ampollosità

ridono ancora
rimasto solo
rispetto al vuoto
roba ammucchiata

roba buttata via
rotondo e rotante
scivola su un altro
se abbiamo orecchie

se abbiamo sentito
seguendo la traccia
sentendo la pelle
senza aspettare

senza toccare
sole che cala
soluzione di continuità
sorridendo ancora

sorridendo lontano
sospensione e distacco
strappando i colori
tracce di altro

tracciando uno spazio
tutto bruciato
un nuovo suono
un segno che cresce

un sogno dilata
venendo ancora
violenza e dissenso
volteggiavano si dondolavano



Indice Precedente Successiva