Avete perduta la fede in tutto ciò che è
grande allora dovete scomparire se questa
fede non ritorna come una cometa da cieli
stranieri

Hölderlin

a Uliano

I

Buona giornata a tutti sono le 7 e 30 da Radio Popolare le notizie in breve oggi sarà molto nuvoloso su tutta l'Italia con piogge sparse e temporali sul settore nord-occidentale la nuvolaglia è prevista in attenuazione nel pomeriggio al centro la temperatura in leggera diminuzione il 25 aprile 49 anni fa i partigiani liberavano Milano dai nazifascisti e oggi Milano riceverà decine e decine di migliaia di persone per la manifestazione nazionale fin dal mattino arriveranno manifestanti da tutta Italia con treni speciali e pulman alle 15 e 30 i due concentramenti ufficiali da cui partiranno i cortei che si riuniranno in piazza Duomo per i discorsi che saranno affidati a tre componenti della lotta partigiana Arrigo Boldrini Aldo Aniasi e Paolo Emilio Taviani i punti di concentramento ufficiali sono due piazza Medaglie d'oro dove si troveranno le delegazioni delle Marche Emilia e Romagna Toscano Umbria e Lazio tutte le altre regioni si danno appuntamento sempre alle 15 e 30 in piazza Oberdan

resta altissima la tensione in Sudafrica alla vigilia delle prime elezioni multirazziali alcuni uomini armati hanno ucciso 4 sostenitori dell'ANC il partito di Nelson Mandela e ne hanno feriti altri 19 in un'imboscata nella provincia del Natal il gruppo si stava recando in autobus al comizio finale del leader a Durban e ieri un'autobomba posta vicino alla sede dell'ANC a Johannesburg ha causato 9 morti e un centinaio di feriti non ci sono state rivendicazione per questo episodio ma si tratterebbe di un'azione dell'estrema destra bianca che aveva minacciato di opporsi in ogni modo al potere dei neri Bosnia tiene la tregua nell'enclave mussulmana di Gorasde ieri è cominciata l'evacuazioni dei primi feriti dopo che dalla cittadina bosniaca cominciano a ritirarsi le milizie serbe mercoledì scatterà il secondo ultimatum dell'ONU che impone ai serbi il ritiro a oltre 20 chilometri dal centro di Gorasde arrivano intanto i primi bilanci dell'assedio i morti sarebbero stati più di 700 almeno 2 mila i feriti

Salvador con una proporzione di 2 a 1 la destra ha battuto ieri la sinistra nella. battaglia per l'elezione del presidente Armando Calderon Sol dell'Alleanza repubblicana nazionalista sarà quindi il nuovo presidente del Salvador ha ottenuto il 66 per cento dei voti contro il 33 di Ruben Zamora molto bassa l'affluenza alle urne meno della metà dei salvadoregni si è recata a votare dopo il primo turno del marzo scorso quando erano state denunciate gravi irregolarità la tregua annunciata sabato in Ruanda tra Hutu e Tutsi non ha fermato il massacro quotidiano della popolazione ma ha permesso la ripresa dei voli umanitari da parte delle Nazioni Unite i caschi blu sono riusciti a portare in salvo 300 persone asserragliate in un albergo della capitale ma gli scontri a Kigali continuano con l'impiego di artiglieria e razzi l'organismo Mé decins sans Frontiè res ha denunciato l'ennesimo massacro 170 ammalati ricoverati nell'ospedale di una località vicino alla frontiera con il Burundi e il personale medico che li assisteva sono stati trucidati da uomini armati

domani riprenderanno le consultazioni del presidente Scalfaro per la formazione del primo governo di. destra nell'Italia del dopoguerra mercoledì l'incarico verrà conferito a Berlusconi che ha già indicato nel 10 maggio la data di formazione dell'esecutivo è polemica sul ruolo di garante che Berlusconi propone per vigilare sul suo ruolo di premier imprenditore per questo ruolo il cavaliere ha pensato a Giovanni Spadolini proprio su questo punto ci sono nuove polemiche per i costituzionalisti come Paolo Barile e Augusto Barbera si tratta di un'idea baracca senza legittimazione Duilio Poggiolini soprannominato il re Mida della sanità dopo 6 mesi di detenzione preventiva è uscito ieri dal carcere di Poggioreale ha fatto sapere di avere ancora molte rivelazioni da fare per collaborare con i magistrati ma ha cercato tramite i suoi legali di ridimensionare il tesoro accumulato ha parlato di soli 28 miliardi di cui 12 dovuti alle tangenti sui farmaci è tutto per il momento le prossime notizie alle 8 e 30 buona mattinata e buon ascolto

sono le 7 e 36 qui Radio Popolare sulla frequenza 101,5 oppure 107,6 oggi è il 25 aprile 1994 vi ricordo che dalle 9 e 30 ci sarà una superdiretta di Popolare Network tutta dedicata al 25 aprile prima alle manifestazioni regionali poi alla manifestazione nazionale che ci sarà oggi a Milano dalle 15 e 30 in poi dunque concentramenti e tutto il resto li sapete non dimenticateli quello che non sapete e vi dico io a proposito della memoria è la prima parola che in Italia fu detta da un mezzo radiofonico si tratta di Peloponneso che fu la parola scelta per gli esperimenti di trasmissione su scala nazionale che l'Unione Radiofonica Italiana l'URI fece nell'autunno del 1924 le trasmissioni regolati cominciarono il giorno di capodanno del 1925 e adesso visto che si parla di memoria approfitto per leggervi un brano di firma illustre Sigmund Freud ma che è tratto da un libro firmato da Lella Costa che si chiama La daga nel loden ovvero la raccolta dei testi dei Principali spettacoli di Lella Costa è la parte che il padre della psicanalisi dedica a quello che poi è stato chiamato lapsus freudiano sentite qua

ognuno avrà certamente sperimentato in se stesso e osservato in altri il fenomeno di dimenticanza che mi accingo qui a descrivere e poi a spiegare esso colpisce in particolare l'uso dei nomi propri e si manifesta nel modo seguente nel bel mezzo di una conversazione ci vediamo improvvisamente costretti a dichiarare al nostro interlocutore che non riusciamo a ricordarci il nome che volevamo proprio ora citare e a pregarlo anche se per lo più invano di aiutarci dicendo come si chiama è un nome così noto ce l'ho sulla punta della lingua ma in questo momento mi sfugge un evidente stato di eccitazione stizzosa accompagna cosi come l'afasia motoria ogni successivo sforzo volto a trovare quel nome di cui ancora un momento fa o almeno così ci pare eravamo in grado di disporre il mezzo migliore per tornare in possesso del nome cercato è come è noto quello di non pensarci cioè di distogliere quella parte dell'attenzione di cui possiamo disporre volontariamente dal compito di cercarlo

dopo qualche tempo A nome cercato viene improvisamente in mente e non possiamo trattenerci dal pronunciarlo a alta voce con grande meraviglia dell'interlocutore il quale nel frattempo ha già dimenticato l'incidente anche perché ha scarsamente partecipato ai nostri sforzi non importa come si chiama vada pure avanti ci si sente solitamente dire e mentre la cosa dura o anche dopo che ci siamo intenzionalmente distratti ci sentiamo preoccupati in una misura che non si giustifica obiettivamente con l'interesse che la cosa presenta 8 meno un quarto buon giorno a tutti ben svegliati purtroppo la notizia è che piove e che tendenzialmente date le previsioni del tempo pioverà anche questo pomeriggio attrezzatevi ombrelli meglio di no perché sono scomodi in manifestazione molto meglio cappucci cappelli stivaloni qualcosa che regga all'impatto dell'acqua e che vi permetta di stare tranquilli sotto questa pioggia che purtroppo ci accompagnerà nella manifestazione di oggi passiamo alla musica metto Jovanotti bella canzone si chiama Piove

sono le 8 buongiorno a tutti e a tutti quelli che hanno la sveglia puntata a quest'ora e che quindi hanno appena appena aperto gli occhi detto per inciso piove quindi la manifestazione sarà comunque sotto l'acqua comunque umida non per questo deve venire peggio anzi e in questi casi bisogna citare una battuta di Woody Allen I cattivi hanno sicuramente capito qualcosa che i buoni ignorano e a proposito di citazioni tratte sempre dal libro di Lella Costa ecco una cosa che riguarda l'oblio che è il contrario della memoria dunque dice l'oblio avviene in genere in tarda età e si manifesta progressivamente sviluppandosi secondo la legge di Ribot ora nonostante le apparenze Ribot non era un cavallo da corsa ma uno psicologo francese del secolo scorso che ha scoperto appunto come procede l'oblio via via che noi invecchiamo tendiamo a dimenticare per prime le cose che abbiamo imparate per ultime e poi via via per ultime le cose che abbiamo imparate per prime i ricordi che durano di più sono proprio quelli della prima infanzia

troviamo un'applicazione poetica di questa teoria in un celeberrimo verso del Pascoli Disse un nome e suonò alto un nitrito era ovviamente Ribot che commentava da par suo oggi e gli studi più recenti hanno identificato sostanzialmente due tipi due categorie fondamentali di memoria una a breve termine e una a lungo termine come dire una memoria fresca e una memoria a lunga conservazione grande interesse e grande scalpore continua a suscitare negli studiosi più attenti e più aggiornati il caso di Ustica dove abbiamo e continuiamo a avere nonostante siano passati già un numero esagerato di anni degli eventi inspiegabili dal punto di vista clinico per esempio abbiamo molti generali dell'aeronautica che di quel giorno là famoso di quello che hanno visto sul radar si ricordano tutto ma proprio tutto nei minimi particolari tranne il momento in cui il missile colpisce il DC9 tranne le 75 navi di varia nazionalità che stavano sotto e tranne che ora era ebbene questo è stato identificato e studiato con grande attenzione come un caso forse più unico che raro di memoria a lunga conservazione parzialmente scremata

sabato 30 aprile Crapa pelata organizza l'Extrafesta bambini ci troviamo alle 15 e 30 sul prato tra il Palatrussardi e la montagnetta di San Siro per giocare con l'associazione Girotondo e conoscere tanti gruppi che si occupano di bambini di tutto il mondo qui intanto la pioggia continua e comunque sia l'acqua ho, una funzione liberatoria e dunque poiché stiamo parlando della Liberazione potrebbe anche averci a che fare ma a proposito di Liberazione coi 25 aprile del 1945 finalmente chi apprezzava la musica d'oltre oceano e dunque soprattutto jazz e swing ebbe la possibilità finalmente di ascoltarla senza problemi prima era una musica boicottata e di conseguenza poi con il dopoguerra si riuscì finalmente a ascoltare la musica che arrivava d a altre parti dell'oceano o semplicemente da altre parti d'Europa per cui via con jazz swing boogie-woogie e samba mambo calypso chachacha però la musica che in qualche modo ricorda di più la Liberazione è certamente lo swing e allora vai con Benny Goodman

chi pensa solo a sé è un egoista ma chi pensa alla natura all'ambiente agli altri che cos'è è un ecoista la differenza scoprila su Eco la rivista di chi ama l'ambiente leggi Eco e diventa anche tu ecoista parliamo del vino e del suo straordinario effetto creativo che ci arriva attraverso le parole dei più grandi artisti e poeti di ogni epoca lei assaporò il vino e guardandomi ne versò nel bicchiere ma le sfuggi di mano e dilagò sul legno e allora col tenue dito la fanciulla disegnò dei cerchi intrecciando il suo nome col mio Goethe il vino bevuto con moderazione è gioia del cuore e dell'anima calciatore easy rider ante litteram medico combattente rivoluzionario Ernesto Che Guevara sul Calendario del popolo in edicola una monografia scritta da Antonio Moscato sulla figura il pensiero e l'azione del guerrigliero eroico dal mito alla rivoluzione compiuta un uomo che ha legato la propria esistenza alle speranze di un continente e ai sogni di milioni di uomini in tutto il mondo Ernesto Che Guevara sul Calendario del popolo in edicola

abbiamo ricevuto in questi giorni centinaia di adesioni alla manifestazione del 25 aprile singoli e gruppi organizzati ci hanno scritto le loro motivazioni a partecipare i due cortei ufficiali lo ricordiamo saranno aperti dai simboli dei protagonisti della Resistenza i medaglieri e i gonfaloni dei comuni poi i sindacati le regioni e lo striscione del Manifesto il quotidiano che per primo ha lanciato l'idea della manifestazione i simboli dei partiti saranno distribuiti regione per regione uniche eccezioni il Partito repubblicano e la Lega che sta per andare al governo coi fascisti ma ha ottenuto di portare il suo striscione quasi in testa al corteo i centri sociali rifiutano di partecipare al corteo dove ci saranno anche le destre e terranno un corteo alternativo è da notare che in molte città dove le destre hanno vinto il 25 aprile rischia di diventare la festa della pacificazione a Cerignola il sindaco Tatarella fratello del braccio destro di Fini ha indetto una manifestazione alternativa a quella delle sinistre mentre a Taranto il sindaco telepredicatore Cito si è visto vietare dalla questura la sua celebrazione

dalla Puglia alle porte di Milano a Magenta il sindaco Bertarelli leghista ma ex missino porterà corone di fiori sulle tombe anche dei fascisti il sindaco di Stazzema la città martire gemellata con Magenta dove il leghista si era rifiutato di andare lo scorso agosto sarà invece alla manifestazione di Magenta organizzata dall'Anpi mentre Berlusconi resterà a Arcore a preparare la lista dei ministri e non dovrebbero esserci le coccarde di Forza Italia in corteo Bossi invece ci sarà a Milano e Fini parteciperà alla messa in onore dei caduti a Roma a Santa Maria degli Angeli nella capitale anche i centri sociali manifesteranno da porta San Paolo a piazza Santi Apostoli Scalfaro andrà all'altare della patria e Rutelli alle Fosse Ardeatine un'occhiata al tempo piove in questo momento su Milano per quanto riguarda le previsioni per la giornata si prevede molto nuvoloso con persistenza di piogge quindi la pioggia non dovrebbe smettere dovrebbe invece esserci un leggero miglioramento ma soltanto nelle prime ore del pomeriggio per quanto riguarda invece la situazione sopra i 1500 metri è prevista neve

8 e 49 adesso vediamo quali sono gli appuntamenti per questa giornata del 25 aprile oltre ai concentramenti ufficiali dunque Magistratura democratica ha dato appuntamento a magistrati e operatori della giustizia per le 15 e 30 in corso Venezia all'angolo con via Palestro stesso luogo e stessa ora per le donne i giornalisti saranno in piazza Argentina per gli studenti medi l'appuntamento è in piazza Lima per gli universitari in viale Abruzzi angolo via Canzio alcune associazioni per l'America latina si trovano in corso Venezia vicino al Planetario mentre le associazioni Italia-Cuba si vedranno in corso Buenos Aires angolo via Doria alle 13 la Confederazione dei sindacati di base si trova alle 15 vicino al Planetario e la Cgil scuola un'ora più tardi in piazzale Loreto all'angolo con viale Brianza la Rete si trova alle 14 e 30 alla fermata della metropolitana di via Pasteur e i Comitati per la nuova democrazia si vedono un'ora dopo in piazza Oberdan vicino all'albergo Promessi sposi

la Sinistra giovanile legata al Pds si trova alle 16 in Loreto i gay anticipano alle 14 e 30 il loro concentramento in via San Martino gli ex studenti del Varalli hanno scelto di stare dietro lo striscione LA LIBERAZIONE NON RUSSA e si piazzeranno in via Gran Sasso angolo viale Abruzzi insegnanti e studenti dei corsi per stranieri si troveranno alle 15 in via San Gregorio angolo Buenos Aires il Centro di iniziativa democratica degli insegnanti sarà alle 14 presso la sede di via degli Angeli l'Arci ragazzi ricorda l'appuntamento per le 15 ai Giardini di via Palestro i centri sociali si danno appuntamento alle 14 e 30 in piazzale Loreto all'angolo con viale Monza dovrebbero percorrere un tratto di corteo in comune con il resto della manifestazione per deviare alla fine verso il Castello sforzesco dove terranno un comizio alternativo da segnalare che il collettivo Aspromonte per non confondersi col corteo dove sfilerà il prossimo governo delle destre invita a manifestare a Milano 2 il regno di Berlusconi



Indice Successiva