XII

Sembrava finita non è vero sì e invece continuano ad arrivare ecco là in fondo intravediamo AMNISTIA PER I DETENUTI E GLI ESULI POLITICI DEGLI ANNI '70 un grandissimo striscione bianco con scritta in rosso e nero continua questo andirivieni mentre il palco ufficiale non esiste più anzi in questo preciso momento ore 18 e 16 minuti un furgone che ha smontato il palco fa lentamente marcia indietro e se ne va pronto qui piazza San Babila non è ancora finita sta transitando adesso lo spezzone di corteo degli immigrati extracomunitari dietro lo striscione SENZA CONFINE seguono ancora altri striscioni e non ne vedo la fine no ma scusa Massimo non puoi usare una voce cosi depressa ma no è la voce della soddisfazione però stanca ecco i COBAS DELLA SCUOLA e la CGIL DELLA FUNZIONE PUBBLICA e con questo vi ripasso la linea OK qui continua a arrivare gente con bandiere senza bandiere con striscioni senza striscioni arriva un po' di tutto CORVO NERO NON AVRAI IL MIO SCALPO arriva SPAZIO MUSICA DI PAVIA sentiamo adesso se ci sono delle novità da piazza Santo Stefano

pronto eccomi sono Daniele da piazza Fontana ci siamo spostati 9 corteo dei centri sociali si è concluso in piazza Santo Stefano c'era una discreta presenza di polizia e di carabinieri comunque la situazione è tranquilla bene andiamo avanti con altri collegamenti pronto sì sono Lucia sono in piazza Fontana anch'io la situazione è tranquilla c'era un cordone di polizia tra piazza del Duomo e via dell'Arcivescovado adesso non c'è più hanno aperto A passaggio qui tutto è tranquillo pronto piazza San Babila se questa volta non vado errato questo dovrebbe essere l'ultimo pezzetto di corteo e quindi l'ultimo collegamento vi dico gli ultimi striscioni VERDI PER MILANO e invece niente mi sbagliavo ne è sbucato un altro pezzo come non detto c'erano 200 metri vuoti e adesso arriva ancora qualche migliaio di persone con striscioni del Pds dunque ci risentiamo va bene coraggio Massimo torniamo in piazza del Duomo dove ormai tutti stanno smobilitando anche i carabinieri se ne stanno andando c'è un piccolo corteo di carabinieri che sfila via laggiù tranquillamente

sul piedistallo del monumento a Vittorio Emanuele che se ne sta lì in cima a cavallo saltellano dei giovani c'è uno striscione mi sembra di leggere LIBERAZIONE non vedo bene non vorrei che fosse Comunione e liberazione no è solo LIBERAZIONE e poi si legge ISTITUTO D'ARTE DI ROMA i giovani creativi saltellano ai piedi del cavallo su cui è appesa un'enorme gigantografia di Gramsci e poi c'è anche un altro striscione bianco e nero con scritte alternate bianco su nero e nero su bianco che dice DIFENDIAMO LA SCUOLA DALLA CATTIVA MEMORIA del Collettivo giacobino no è DIFENDIAMO LA STORIA ecco e sta entrando adesso un bello striscioncino coloratissimo NO AL REICH ma in mezzo c'è qualcosa come il 5 di Canale 5 in un televisorino cioè NO AL 5º REICH è uno striscioncino con tre ragazzi che lo reggono ecco adesso andiamo con Massimo pronto dovrebbe essere l'ultimo collegamento eccomi io mi sporgo a rischio della vita l'unica vittima di questa manifestazione e riesco a vedere lo striscione dei CABARETTISTI COMBATTENTI poi BRIGATE ZELIG e SMEMORANDA e un enorme striscione NON RIVOLUZIONE MA RIEVOLUZIONE

adesso dovrebbe essere finita non ho la certezza ma forse è finita davvero va bene ci risentiamo tra qualche minuto ecco che qui sotto sta succedendo qualcosa chiamiamo i nostri inviati che si trovano in Galleria sentiamo qualche fischio contestazione pronto sono Michele dalla Galleria che è piena di gente c'è stato un salto collettivo con degli slogan e il fatto che siamo sotto la Galleria provoca molto rimbombo c'è un coro collettivo con le mani alzate hanno cantato anche quel rap molto conosciuto Lega la Lega c'è anche una banda di ragazzi che sta suonando con strumenti a fiato pronto non riesco a sentirvi dal rumore pronto Michele puoi andare a vedere cosa succede qua sotto si se riesco a passare perché qui tutto è bloccato va bene ci risentiamo ecco intanto in questo momento è entrato un enorme spezzone con il camion di cui ci hanno già parlato con sopra una banda il famoso camion con ruspa che in questo momento sale sul marciapiede del sagrato e dietro c'è uno striscione DIFENDIAMO LA COSTITUZIONE E LA MEMORIA STORICA

adesso sono gli studenti universitari che stanno entrando è uno spezzone molto grosso vi chiediamo la linea dallo studio centrale un momento abbiamo Michele dalla Galleria ecco adesso vi spiego perché c'era tutto questo assembramento perché lì sopra c'è la sede del gruppo consiliare della Lega e sono esposte delle bandiere della Lega quindi la gente si è trovata li sotto a cantare Bella ciao ma a un certo punto lassù dove sono le finestre di questi uffici della Lega si è vista una ragazza che ha messo una bandiera rossa col Che Guevara accanto alle bandiere della Lega e li è partito l'urlo che ancora sentite in sottofondo bene qui invece in questo momento c'è metà piazza che sta saltando Chi non salta della Lega è vengono coinvolti anche gli striscioni che sono appena arrivati e sta entrando lo spezzone dell'Arcigay allora Michele se sei ancora in linea avanti con la cronaca dall'interno della Galleria allora dicevo che questa ragazza è riuscita a salire su e ha messo una bandiera col Che Guevara allora è partito un fortissimo applauso e adesso c'è tutta la gente che salta qua nell'ottagono

c'è anche un attimo di tensione perché alcuni plotoni di carabinieri che sono qui a presidiare la Galleria si sono spostati verso l'interno pensando che questo assembramento potesse creare qualche problema ma in questo momento non c'è nessun problema vedo soltanto i funzionari della Digos che si muovono parlano col walkie talkie per capire come è meglio disporsi ma la situazione è molto tranquilla c'è molta euforia per questa presa dell'ufficio della Lega molti riprendono con le telecamere la ragazza lassù col Che Guevara abbiamo un altro collegamento pronto Massimo da piazza San Babila allora mi sa che ci siamo devo dare agli ascoltatori di Popolare Network i saluti di Paolo Rossi che abbiamo riconosciuto sotto lo striscione dei CABARETTISTI COMBATTENTI e che ci ha rivolto ampi gesti qui in piazza San Babila in questo istante sta passando l'ultimo spezzone del corteo voglio descrivervi l'ultimo manifestante sono due con la bandiera di Rifondazione comunista lui tiene la bandiera nella destra nella sinistra l'ombrello e però insieme abbraccia lei lei è incinta ciao

piazza del Duomo ore 18 e 33 un altro striscione CON LA DESTRA CI FACCIAMO LE PIPPE e sono entrate anche una ventina di bandiere dell'Associazione Italia-Cuba più uno striscione con il Che Guevara la gente continua a entrare a centinaia a migliaia come se fosse l'inizio di una manifestazione adesso sotto la nostra postazione sfila un enorme lenzuolo tenuto da decine di persone con l'arcobaleno è quello dell'Arcigay pronto qui la redazione vorremmo un attimo la linea perché abbiamo qui il primo reduce dalla manifestazione è Piero che ci dà la cifra ufficiale del sindacato ecco dunque questa gente che parla che canta che fa festa che lotta sono 300 mila persone questa è la valutazione ufficiale della Camera del lavoro bene riprendiamo qua la linea mi sa che qua se va avanti cosi andremo avanti fino al giornale che è alle 19 e 30 voli di piccioni cielo che si schiarisce c'è perfino un occhio di sereno in questo momento alcuni centimetri quadrati di sereno nella nuvolaglia non piove più la gente ha chiuso gli ombrelli sta arrivando in questo momento lo striscione del PDS FEDERAZIONE MILANESE

ascoltatore di Popolare Network sono le 18 e 42 ancora sta arrivando gente in piazza del Duomo e come potete sentire qui sotto la Scuola di Musica sta suonando l'Internazionale entrano altri striscioni LA SCUOLA DI TUTTI NASCE DALLA LIBERAZIONE e UNICOBAS SCUOLA poi CORSI POPOLARI SERALI DI MUSICA poi BRIGATE ZELIG già citate in queste cronache vediamo Gino e Michele vediamo Paolo Rossi che sta facendo dei gesti ci dice di scendere ma noi non possiamo scendere torniamo qui sotto pronto qui in Galleria situazione immutata si sono abbassati un po' i cori il Che Guevara rimane sempre li la ragazza è sempre sul cornicione che lo sta sorvegliando ma adesso l'ha tolto e se ne sta andando la polizia ha rafforzato le misure di sicurezza un plotone di caschi blu è apparso alle nostre spalle e adesso partono i fischi perché è stato tolto il Che Guevara noi non riusciamo a capire se la ragazza ha deciso da sé di toglierlo o se è stata costretta non si è visto sentite i fischi dei ragazzi che sono qua ragazzi che sembrano essere almeno dalle tenute ragazzi dei centri sociali che vengono da varie zone d'Italia

pronto Cristina vi chiamo da via Larga non è mai finita siamo con i giovani dei centri sociali che probabilmente faranno un piccolo corteo che li porterà direttamente alla metropolitana stanno uscendo in questo istante da piazza Santo Stefano passando vicino a un forte schieramento di polizia e se ne stanno andando verso corso Europa per poi andare come ci hanno assicurato a imboccare l'entrata della metropolitana in San Babila sentite qualche slogan in sottofondo contro la polizia però per il momento è ancora tutto tranquillo adesso qui in piazza possiamo dire che il flusso è finito va bene Cristina a tra poco torniamo ancora qui in piazza del Duomo sta arrivando adesso lo spezzone finale di Rifondazione comunista che sta passando in questo momento ma noi non possiamo dare la conclusione formale di questa manifestazione perché abbiamo la sensazione che per gran parte del centro di Milano si aggirano capannelli spezzoni di cortei gruppi di amici che ancora manifestano nel senso letterale della parola cioè mostrano se stessi e praticano quella che si chiama la visibilità

ecco adesso i Cabarettisti combattenti che con una corsettina in bello stile marines si portano al centro del sagrato hanno quasi tutti una certa età diciamolo pure non è che sono giovani giovani li vediamo anche provati chi più chi meno bisogna dire ma però ce l'hanno fatta anche loro e questo ci riempie di gioia adesso ci hanno sentiti da una radiolina e qualcuno ci sta facendo dei gestacci OK stanno entrando gli ultimi SENZA CONFINE non riesco a leggere bene sono le 19 meno 10 L'ANTIFASCISMO L'ANTIRAZZISMO LA SOLIDARIETÀ SONO SENZA CONFINE questo è un altro striscione forse l'ultimo striscione no guarda ne vedo un altro 25 APRILE 1994 RESISTIAMO dove l'hai visto guarda affacciato lì subito a sinistra su fondo rosa uno dei tanti striscioni tenuti da due persone fatti in modo artigianale con lenzuoli casarecci e portati qui a raccontare qualcosa da persone che in questa giornata avevano cose da dire cose da raccontare e questo è veramente l'ultimo striscione 25 APRILE 1994 RESISTIAMO un lenzuolo rosa con la scritta in nero e c'è anche una piccola falce e martello rossa

dall'altra parte di piazza del Duomo alla spicciolata viene ancora qualcuno vedo due ragazzi con una bandiera del Pds una quercia che se la portano in spalla però mi pare che l'afflusso è finito adesso alle 7 meno 10 possiamo dire che si conclude l'ingresso dei manifestanti in piazza del Duomo bene a questo punto possiamo andare tranquillamente e serenamente a chiudere questa lunga diretta vuoi fare un saluto finale be' io terrei ancora per qualche minuto la linea perché coloratissima piazza del Duomo ha ancora migliaia e migliaia di persone che stanno qui ci sono capannelli gente che si aggira e ancora minimanifestazioni balli e canti che si svolgono e neanche i nostri corrispondenti vogliono mollare pronto sono Lucia volevo raccontarvi un piccolo dopomanifestazione allora a corso Vittorio Emanuele che congiunge piazza San Babila a piazza del Duomo ci sono le grate della metropolitana che buttano fuori aria calda sono tutte occupate dai manifestanti che si stanno asciugando si phonano i capelli stendono i giubbotti sulle grate stanno tutti lì per cercare di scaldarsi un po'

abbiamo ancora Michele qui sotto pronto qui la Galleria si è trasformata in una specie di palcoscenico per happening è arrivata adesso un'altra banda che si è messa subito a suonare si porta dietro 2 o 300 persone che vanno a aggiungersi a quelli che ci sono già un altro collegamento pronto io sono in Galleria dalla parte di piazza del Duomo c'è un viavai continuo di gente di tutti i tipi ci sono degli altri musicisti ve li faccio sentire si sta formando un circolo di gente che sta cantando avete sentito si benissimo grazie Sara bisogna dire che la Galleria è piena di inviati di Popolare Network pronto ancora dalla Galleria stanno suonando vi faccio sentire ci dicono che è la banda Roncati di Bologna ci saranno almeno una ventina di musicisti hanno smesso in questo momento e stanno andando verso piazza del Duomo pronto ecco sono Daniele da piazza San Babila giusto per dire che il corteo dei centri sociali si è concluso è arrivato al metro sono scesi tutti quanti e tutto e tranquillo ci vediamo tra poco ciao pronto pronto no basta non abbiamo più niente non abbiamo più nessuna linea nessun collegamento

sono le 19 in punto in questo momento mentre il cielo si sta schiarendo anche su piazza Duomo e su tutta Milano la banda che avete sentito prima in Galleria sta arrivando qui in piazza chiediamo a Mirko che è di Bologna che banda è si la banda Roncati è famosissima il Roncati è un ospedale psichiatrico è una banda che accompagna tutte le manifestazioni più importanti non solo a Bologna ma in tutta la regione è una banda vera sono professionisti grazie Mirko e insieme a questa banda dalla Galleria sfolla una piccola marea sono ormai i rimasugli dei rimasugli di questa manifestazione c'è questa scena che non si potrà facilmente dimenticare di tutta questa gente variopinta che è venuta qui da ogni parte d'Italia e che si aggira ancora per piazza del Duomo esibendo qualche striscione raccontandosi ancora delle cose e esibendosi ancora ai nostri occhi che difficilmente riusciamo a staccare senti penso che a questo punto possiamo veramente chiudere questa lunghissima diretta che è iniziata questa mattina auguriamo una buona serata a tutti quelli che sono in ascolto sto che la giornata è stata buona vi ricordo che continueremo dopo le 20 con altri commenti interviste e via dicendo e da piazza del Duomo tuttora popolata da gente che un po' come noi non ha nessuna voglia di andarsene salutiamo tutti e passiamo la linea alla redazione ciao a tutti qui la redazione Popolare Network grazie alla postazione di piazza del Duomo per avere seguito con decine e decine di collegamenti questa diretta nazionale siamo già tempestati di telefonate di nostri ascoltatori che chiedono di intervenire di commentare diamo a tutti appuntamento a dopo il giornale radio delle 19 e 30 ci sarà tempo per ragionare ci sarà tempo anche per ritenerci sollevati soddisfatti da questa enorme gigantesca manifestazione dove non c'è stato un solo incidente di rilievo ma per concludere questa diretta e dare anche come dire un po' la possibilità a tutti noi di respirare vi leggiamo adesso per tutti gli ascoltatori che hanno partecipato alla manifestazione e devono tornare a casa vi leggiamo quelli che sono i treni in partenza anzi in ripartenza che ci sono stati segnalati dagli organizzatori della manifestazione

i treni per Bologna partono da porta Romana alle 20 e 30 per Prato sempre da porta Romana alle 22 e 25 per Bologna partenza alle 20 e 50 sempre da porta Romana i treni per Firenze partiranno uno alle 21 e 25 l'altro alle 22 e 05 un treno per Reggio Emilia da porta Romana partirà alle 19 e 55 dunque per questo bisogna affrettarsi e questo è tutto per porta Romana dalla stazione Centrale riparte il treno per Battipaglia alle 22 per Roma riparte dalla stazione Centrale un treno alle 23 e 07 per Genova sempre dalla stazione Centrale un treno anzi questo delle 18 e 40 è già partito da Lambrate il treno per Pisa riparte alle 20 e 30 per Grosseto da Milano Lambrate riparte alle 20 per Mantova sempre dalla stazione di Lambrate alle 19 e 38 anche per questo bisogna quindi affrettarsi per Conegliano riparte il treno da Lambrate alle 20 e 10 infine da porta Garibaldi per Siena riparte un treno alle 19 e 55 per Ancona riparte un treno alle 21 e 37 da porta Garibaldi per Pescara da porta Garibaldi riparte alle 21 e 07 per Terontola riparte alle 22 e 20 e per Viareggio alle 20 e 50



Indice Precedente Successiva