XV

Sì c'erano tanti giovani è la cosa che mi ha fatto l'impressione più bella e in più tante donne e tante bandiere e tanti striscioni invece la manifestazione mi è sembrata un po' troppo calma cioè un po' poco rivoluzionaria vede io oggi il Pds non lo considero più comunista non lo considero più di sinistra li ci sono troppe persone che collaborano con questo sistema mentre la nostra deve essere una lotta più forte ma adesso già qualcuno comincia a ricredersi ecco questi erano alcuni compagni pisani piuttosto tosti che abbiamo intervistato alla stazione Garibaldi pronto io sono un ascoltatore come è andata secondo te bagnato da far paura per il resto bene pronto sono in diretta si vai pure io sono Mario dalla Brianza oggi ci hanno fregato ancora una volta insomma non ci sono stati casini perché l'hanno voluto loro secondo me io sono uno pacifico però oggi i casini ci volevano perché se no adesso ci fanno passare la loro rappacificazione io sono arrivato a casa ho visto 9 telegiornale e sono rimasto furioso insomma tutti gli striscioni erano contro la rappacificazione e al telegiornale invece ci fanno passare la rappacificazione

vorrei interromperti per proporre un pezzo del Tg4 di Emilio Fede delle 19 resta in linea un attimo ecco l'apertura del nostro telegiornale è dedicata alla grande manifestazione al ricordo del 25 aprile alla festa della Liberazione alla fine del fascismo le grandi manifestazioni di oggi stamane il capo dello Stato ha reso omaggio a tutti i caduti deponendo una corona d'alloro davanti al sacello del milite ignoto a Roma oggi a Milano la manifestazione che ha visto migliaia e migliaia di persone ancora il calcolo non è stato fatto esattamente da parte delle autorità si dice che fossero 200 mila o oltre 200 mila coloro che hanno partecipato a questa grande manifestazione a Milano turbata purtroppo anche da incidenti non gravissimi ecco qui vedete il sindaco di Milano Formentini vi dicevo 200 mila secondo invece gli organizzatori le persone la folla che ha partecipato alla manifestazione ha sfiorato il mezzo milione le 500 mila persone due cortei quello ufficiale di cui vedete le immagini con i gonfaloni e in testa il gonfalone della città di Milano

dall'altra parte invece il gruppetto piuttosto nutrito degli autonomi che hanno in ogni modo tentato di turbare questa festa che è la festa della Liberazione bisogna dire che sono stati fermati fronteggiati bene dalle forze dell'ordine però ci sono stati momenti dicevo di grande tensione ecco questo era Emilio Fede e cosi per circa un quarto d'ora e non è successo niente ecco ascoltatore invece tu immagina se per caso arrivavano due sassate in testa dei leghisti e c'era la possibilità di mostrare delle immagini con un po' di sangue eccetera della manifestazione non si sarebbe assolutamente parlato e tutto finiva semplicemente in scontri e violenze in quel caso probabilmente si che la campagna della rappacificazione avrebbe avuto successo però bene o male visto che non ci sono stati incidenti l'attenzione grossa è dovuta cadere sul fatto che c'erano migliaia e migliaia di persone in piazza si va bene comunque qui in Brianza siamo isolati siamo troppo isolati meno male che con noi c'è un serbo che almeno ci sostiene un po' allora torniamo un momento dove eravamo ai pullman di Campobasso

peraltro non vorrei guastare la festa però tra circa 3 minuti abbiamo il notiziario quello delle 23 e allora il pullman di Campobasso lo teniamo per dopo io direi di sì vedo che i nostri inviati che ci hanno raggiunto qui sono molto provati mi stanno facendo dei gesti come per dire no no noi sappiamo che il 25 aprile è una grande festa non sarà certo un po' di umidità sui panni che ci stopperà aspettiamo. volentieri ecco proprio questo volevo sentirvi dire erano all'angolo non potevano dire qualcos'altro in realtà abbiamo stoppato troppo presto ancora 3 minuti cosa facciamo ricordiamo agli ascoltatori come continua la programmazione di Radio Popolare questa sera si allora fra un paio di minuti l'appuntamento con la redazione per il giornale delle 23 l'edizione in breve poi ritorniamo ancora noi fino alle 24 e alle 24 la quarta e ultima edizione del giornale pronto al volo sì ciao di corsa quello che mi ha colpito che mi ha dato gioia è stato quando gli hanno dato del fascista in faccia a Bossi è stato un momento proprio grande mi ha dato tanta felicità mi ha ricompensato di tutta l'acqua che ho preso va bene grazie ci sentiamo dopo il notiziario

riprendiamo i collegamenti eccoci avanti un altro Cristiana la nostra fuochista l'avevamo lasciata davanti al Castello dove stavano scoppiando i fuochi d'artificio senti i fuochi avevano dei colori particolari diciamo tutta la prima parte era veramente in assetto di guerra c'erano delle file di fuochi rossi e poi tutto sui toni del giallo fino a arrivare alla stella di Davide e finire col tricolore bianco rosso e verde gente parecchia nel senso che la piazza era piena e abbastanza eterogenea nel senso che non c'era la militanza dura bene ci risentiamo allora adesso diamo finalmente la parola ai nostri inviati che sono qui Sandro tu sei stato alla stazione dei pullman di Lambrate no io ero a Cologno nord adesso vi faccio sentire le testimonianze che ho registrato ecco tu avevi due cassette io ne ho qua una sola forse l'altra è quella che hai li come era marcata scusateci questa comunicazione in diretta era marcata postmanifestazione allora è questa un attimo ecco l'intervista dimmi tu sei partito all'una e 34 ti aspettavi tanta gente sì si parla di 250 mila persone che sono tante era questa la tua aspettativa o ne volevi di più ma forse di più non sarebbe stato male

comunque noi siamo venuti qui da Trieste siamo venuti con molto entusiasmo in quanti eravate noi eravamo in 450 e non ci ha fermato la pioggia comunque soddisfatto di come è andata la giornata si molto ti aspettavi tanta gente no diciamo che ero ottimista sapevo che ne veniva tanta in questi momenti bisognava dare una prova e tu dici che ci siamo riusciti a che cosa a dare una prova ma io spero di si che la gente si renda conto bene grazie sono le 23 e 31 in questo momento e adesso cambio di voci Ira buonasera si io torno adesso dalla stazione Garibaldi chi ha sentito in precedenza i collegamenti sa già che da Garibaldi partivano i treni per la Toscana l'Emilia Romagna le Marche eccetera un episodio carino di cui vi darei subito la testimonianza sonora è il fatto che a un certo punto ho sentito un gran cantare e il gran cantare era dovuto al fatto che c'era un ex partigiano viareggino abbastanza anziano che aveva la voce poderosa e che si è tirato dietro tutto il gruppo di manifestanti che erano presenti con una canzone che è una canzone tradizionale viareggina con le parole cambiate

è una canzone che racconta la storia di alcuni calafati uccisi dai fascisti e l'hanno cantata apposta per noi Nella zona dei cantieri C'era certi calafati I fascisti scalmanati L'han voluto devastar grazie grazie Ira ci hai portato un regalo bellissimo ma vi devo descrivere il mio imbarazzo perché per fare venire meglio la registrazione mi hanno detto di mettermi al centro per cui io ero col mio registratorino in piedi come una deficiente in mezzo a tutte queste persone che formavano un circo saranno state 300 una cosa veramente imbarazzante però erano molto simpatici Ira la tua fotografia quella che ti porti a casa in ricordo ecco è un gruppo di sordomuti all'interno della manifestazione che invece di gridare gli slogan li agitavano diciamo cosi con le mani col linguaggio dei sordomuti questa è stata una cosa che mi ha molto colpito bene adesso sentiamo Ilaria allora io arrivo praticamente adesso dalla stazione di porta Romana dove alle 11 è partito l'ultimo treno il treno per Roma è stata abbastanza istruttiva dal punto di vista bestemmiologico la mia permanenza lì perché dalla stazione di porta Romana partivano tutti i treni che andavano a Roma

ma soprattutto a Bologna e Firenze e come si sa i fiorentini sono dei gran bestemmiatori e tante sono state le bestemmie nei confronti dell'altissimo a proposito della pioggia non le manderei in onda per rispetto dei nostri ascoltatori credenti devo dire che l'impressione dominante mia lì alla stazione è stata prima di tutto la forza della Resistenza alla pioggia che è stata grandiosa qui ci sono due interviste a due giovani romani tu con la chitarra da dove vieni e quanti anni hai Roma 21 e questa chitarra oggi come l'hai usata prima come tipo cuscino poi come cappello e galleggiava molto bene quindi siamo andati tutti sopra come barchetta andava molto bene senti suppongo che venendo qua abbiate cantato visto che eravate chitarromuniti che cosa avete cantato un po' di tutto Guccini e poi Francesco Guccini e poi abbiamo cantato anche un po' di Guccini Francesco e poi ancora Guccini senti dov'eri il 25 aprile dell'anno scorso stavo a Roma dove in giro però non eri a una manifestazione no non c'ero allora perché questa volta sì perché oggi è un'altra cosa

ah non ne posso più ma oggi non sai quanti mi hanno già intervistato Rai tre Rai uno be' rispondi dà i perché io abito al quartiere Prati dove ha vinto Fini a larga maggioranza e quindi è una questione di coscienza personale di testimonianza per gli altri perché noi veniamo da Roma che non %e vero che è tutta di destra come dicono gli altri senti come sarà il viaggio di ritorno qualcuno dice etilico si anche e infatti erano lì con un bel bottiglione di grappa ecco Anna che nel frattempo ci ha raggiunti in studio con te ci eravamo sentiti tre ore fa dal piazzale di Bisceglie e non c'erano più pullman no non e che non c'erano più pullman non ce n'erano mai stati quando sono arrivata io quello era un parcheggio che doveva accogliere centinaia di pullman tutti quelli che arrivavano dal sud e solo un po' più in là ho trovato due pullman uno per Napoli e uno per Salerno simpaticissimi due pullman gremitissimi bagnatissimi ho fatto queste interviste tra l'altro l'ultimo parla napoletano io purtroppo non posso tradurre simultaneamente va be' ma abbiamo qua Stefania

be' è stata una bellissima manifestazione purtroppo da Salerno molti ragazzi sono rimasti giù sono venuti solo alla stazione a salutarci anche perché il treno era stracolmo per cui c'erano dei ragazzi che ci hanno seguiti solo col cuore tu era la prima volta che venivi a Milano no è la terza e che effetto ti ha fatto oggi questa città ma guarda oggi ti devo dire la verità non ho avuto tempo proprio per rendermi conto anche perché io porto gli occhiali e la pioggia mi ha appannato gli occhiali per la verità non ho visto niente qui cioè camminavo per inerzia ciao grazie eh siamo tutti bagnati ma ne valeva la pena signora lei quanto ha viaggiato per arrivare qua oggi ho viaggiato 10 ore e adesso quando arriverete a Napoli penso in mattinata di domani penso verso le 6 le 7 la partenza a che ora è fissata non lo sappiamo ancora perché molti compagni stanno ancora nel corteo quindi quando arrivano partiremo e ne valeva la pena fare tutto questo viaggio io penso di sì per me personalmente è stato molto importante perché quando mio padre è stato mandato in Russia durante la guerra mia madre era incinta di me di otto mesi e oggi dopo questa manifestazione io posso dire ci sono anch'io sempre a combattere contro il fascismo sono contenta di avere partecipato

mi dica secondo lei Milano ha accolto bene i partecipanti o poteva fare di più Milano doveva fare di più intanto nella metropolitana non c'erano i bagni aperti non c'erano i bar aperti quindi abbiamo trovato molte cose negative dove ha mangiato no noi abbiamo portato i panini da casa e per i bisogni fisiologici eh per quello nei bar siamo andati a prendere il caffè e siamo andati in bagno ecco io volevo dire questa cosa siccome io sono una persona molto debole di reni lo devo confessare una delle domande che ho fatto ripetutamente è stata proprio questa perché penso che uno dei problemi fondamentali della gente che oggi è Intervenuta sia stato questo e poi infatti un ragazzo mi risponderà in maniera molto simpatica sentiamo questo adesso tu quanti anni hai io 20 è la prima volta che partecipi a una manifestazione di questo tipo si e cosa te ne è sembrato eh bello lo rifarai si se tutto andrà bene lo rifarò che cosa ti ha spinto a partecipare a una manifestazione di questo tipo e a imbarcarti in 10 ore di viaggio boh non lo so tu sai che cos'è la Resistenza si sei già stato a Milano no

adesso sentiamo il tuo amico che Impressione ti ha fatto Milano ma c'aggia dicere nun m'è piaciuta propio state propio 'nguaiati ecco adesso c'è bisogno della traduttrice simultanea prego Stefania lui dice che la città non gli è piaciuta per davvero la verità è che la città non gli è piaciuta perché dice lui siamo proprio inguaiati nel senso che siamo con la come si dice fino al collo andiamo avanti ma perché cosa avresti voluto state 'nguaiati ma o' verament' è 'na chiavica 'e città brutta tutta griggia fetent' urge traduzione ecco ribadisce il concetto che siamo inguaiati e che la città non gli è piaciuta non ti è piaciuta ah non ti è piaciuta perché è brutta grigia sporca vabbuo' lassam' sta a pparte o' griggio state o' vero 'nguaiati nun ce stava manco o' cesso vulivi quacche cosa e nun ce stava dice che non c'era il bagno lui voleva qualcosa evidentemente da mangiare e non c'era ah ho capito e per i bisogni fisiologici dove siete andati addò capitava ce simm' arrangiati ah quindi vi siete arrangiati insomma Milano non vi ha saputo accogliere manco p'o' cazz' proprio ecco qui l'intervento della nostra traduttrice simultanea è stato proprio prezioso

adesso Anna dacci la tua fotografia quella che ti porti via ecco Nanni Moretti affacciato al balcone di corso Buenos Aires a un certo punto la manifestazione si è fermata proprio sotto quel balcone e lui imbarazzatissimo non sapeva che cosa fare tutti cantavano Bella ciao e lui entrava usciva da questo balcone è stata una cosa molto divertente ma era a mani nude o con in mano una camera no altre persone riprendevano altre tenevano il microfono lui era affacciato per vedere che cosa succedeva grazie Anna bene adesso passiamo a Elena eccomi qua la voce è un po' calata per l'umidità è come le pile del mio registratore ormai ridotte a zero io sono stata un po' di ore fa alla fermata Molino Dorino del metrò dove c'erano le partenze dei pullman per il Piemonte e la Val d'Aosta ho contato una trentina di pullman erano messi in fila per 10 in 3 file tutti azzurri erano tutti uguali mentre diversissime erano le persone che arrivavano intabarrate e bagnatissime perché era appena finita la manifestazione per cui erano proprio distrutti però uscendo dal metrò tutti cantavano Bandiera rossa come potete sentire

da dove arrivate voi da Torino come è andata la manifestazione vi è piaciuta boh e chi è riuscito a vederla ma perché siete arrivati troppo tardi no perché pioveva troppo ma non avete fatto il corteo sì che l'abbiamo fatto ma allora l'avete vista mah no senta a lei signora e piaciuta la manifestazione sì credo di sì ma non ho visto niente ma dove eravate eh in corteo ma in che punto della città mah a porta Venezia forse ma adesso andremo a casa e la vedremo alla televisione abbiamo puntato il registratore da dove arrivate voi da Verbania Domodossola ma come mai non avete visto la manifestazione a che ora siete partiti be' noi siamo partiti all'una da Verbania e allora come mai non avete visto niente mah perché siamo arrivati in ritardo nel corteo ma non era un po' tardi l'una per partire da Verbania e arrivare in tempo eh insomma abbiamo avuto dei problemi di organizzazione ciao da dove arrivate voi da Torino e entro quanto sarete a casa eh 10-10 e mezzo stasera adesso siete stanchi un po' abbiamo cantato siete stanchi però soddisfatti sì non abbiamo visto quasi niente perché c'era tanta gente non siamo arrivati nemmeno alla fine del corteo però siamo molto soddisfatti

bene sono le 23 e 58 ragazzi a questo punto io direi basta adesso dobbiamo chiudere ma non è che ci stiamo dimenticando fuori qualcuno no penso di no noi allora ringraziamo indubbiamente tutti gli ascoltatori per essere stati in piazza oggi pomeriggio e con noi durante tutta questa lunghissima giornata auguriamo la buonanotte a tutti e adesso quest'ultima telefonata che becchiamo al volo di straforo pronto ecco sei in linea tu hai l'onore e l'onere di chiudere la trasmissione del 25 aprile hai 30 secondi parla dunque è stato tutto fantastico voi siete stati fantastici vorrei veramente rivivere altri momenti cosi e vorrei fare un'ultima considerazione brevissima stanotte a Milano tutte le strade sono pulite la Lega e la giunta parlano sempre di ordine e di pulizia oggi pomeriggio la città ha ospitato 300 o 500 mila persone e le strade di Milano sono pulitissime erano bellissime quando erano piene di gente e adesso che sono vuote sono pulite e bellissime io ho appena fatto il giro del centro di notte perché non ho voglia di andare a dormire e ho visto tutto e tutto è bellissimo



© 1995 Baldini & Castoldi



Indice Precedente Romanzi