VII

Pronto sono Liliana di Radio Città Aperta da Venezia io dovevo essere a Milano ma ho la febbre volevo dire che il ghetto ebraico di Venezia ha organizzato una mostra di foto e di disegni di bambini che erano stati internati nei campi di concentramento questa cosa si è un po' rifatta ai disegni che sono stati esposti a suo tempo dei bambini che vengono dalla Bosnia ecco Radio Città Aperta sta alternando la diretta di Radio Popolare a una diretta da un locale che si trova a Marghera che si chiama Il Vapore è il famoso locale dei Pitura freska che dalle 22 di ieri sera stanno facendo una non stop musicale di tutti i gruppi gratuitamente per ricavare soldi da offrire ai bambini della Bosnia quindi questo è per noi il passato cioè la Resistenza da non dimenticare e il presente cioè la guerra da non accettare questo è tutto quello che volevo farvi sapere da Venezia e buona manifestazione ciao e auguri per la tua guarigione altra telefonata pronto io questa mattina non l'avete mai detto ma cosa ci sarà poi in piazza del Duomo

come non l'abbiamo mai detto i comizi il compagno Boldrini il compagno Aniasi e il senatore a vita Taviani va bene grazie ciao pronto sono Giulio solo un'informazione ho sentito che la stazione Duomo della metropolitana è interdetta al traffico per motivi di ordine pubblico ma se uno arriva dalla gialla e vuole passare sulla rossa può farlo oppure la metrò tira diritto e non si ferma mah non lo so ci informiamo e poi te lo diciamo in onda grazie perché se no io devo fare un giro tremendo ma scusami però sei uno scansafatiche non hai neanche una gamba rotta ma dà i Giulio vai al concentramento e non rompere ma roba da matti ci sono dei vecchietti che hanno 80 anni che hanno fatto la Resistenza vengono da Sarzana o dall'Abruzzo e si faranno tutto il corteo a piedi ecco i milanesi hanno questa tendenza a andare direttamente in piazza del Duomo invece devono andare al corteo essere presenti e se piove è più bello la città di Milano non può fare oggi una brutta figura o sbaglio già ne ha fatte parecchie negli ultimi tempi

sono le 14 e 47 Popolare Network stiamo trasmettendo tutti i preparativi per la manifestazione del 25 aprile ancora alcune telefonate prima di cedere la linea alla nostra postazione in piazza del Duomo pronto io mi chiamo Simonetta ho la febbre e sono appena uscita dall'ospedale ho provato di tutto le vitamine l'omeopatia direi a tutti quelli che sono sotto i 38 gradi venite lo stesso e sopra i 38 seguiteci da Radio Popolare pronto io mi chiamo Gianni volevo fare sapere che c'è un punto d'incontro oggi in Medaglie d'oro angolo via Muratori alle 15 e 15 delle persone simpatizzanti del Circolo Cinico Blob che è stato fondato 10 giorni fa e cosa fa il Circolo Cinico Blob ci sono attività di tempo libero e una critica rispetto ai fenomeni più interessanti che ci sono in questo periodo cioè per esempio Radio Popolare il Movimento degli umanisti e Emoscambio quello che si era fatto conoscere tempo fa con le scritte sui muri pronto io ho bisogno di sapere dov'è l'Anpi da dove parte senti l'Anpi è diviso regione per regione no parlo di Milano allora piazzale Loreto grazie ciao

14 e 49 minuti stiamo arrivando alla fine di questa primissima partissima della nostra diretta potete chiamarci solo sul 29 52 43 03 pronto ciao io sono Rosangela di Brescia siamo qua siamo a Cologno nord siamo arrivati adesso con una ventina di pullman messi a disposizione dalla Cgil sono circa 1500 persone e niente stiamo partendo tutti insieme per il concentramento che dovrebbe essere quello di piazzale Loreto pronto una comunicazione di servizio Piero se sei in ascolto chiama la nostra postazione in piazza Duomo pronto eh come hai detto però senti o parli bene in italiano o se no qui dobbiamo prendere il traduttore volevo dire allora io dato che noi non possiamo partecipare e perché non potete partecipare perché siete meridionali e allora non vi fanno entrare a Milano no no in tutti i modi io sono disposto qui nella zona di Baggio a quei vecchietti che fanno la manifestazione stasera se vogliono venire qua gli do un aglio e olio gli do un rinfresco gratis sì dove via Scarina 82 alla Tana del lupo

grazie ciao pronto sono Aldo da piazzale Oberdan in tram ho incontrato un signore al quale adesso sto facendo prendere anche un sacco d'acqua lui ha le scarpe da tennis è nientepopodimeno che Enzo Jannacci che vi passo perché l'ho visto bello battagliero su questo 25 aprile ciao Enzo allora ci sarai anche tu alla manifestazione eh certamente sono qua apposta io c'ero quando avevo 12 anni cioè tu avevi 12 anni quando hai visto la fine della guerra dov'eri qui a Milano no io ero in montagna con mio padre e come li vedevi allora i partigiani ti sembravano degli eroi no non è che mi sembravano degli eroi erano degli eroi perché quando li beccavano per ogni tedesco accoppato ne ammazzavano 20 me non mi hanno ammazzato perché ero troppo piccolo mi hanno lasciato perdere quali sono le tue motivazioni per essere alla manifestazione eh per seguire l'esempio di mio padre per cui ho avuto per tutta la vita un modo di pensare coerente sul fatto che non esistiamo solo noi ma anche gli altri specialmente se sono gente che ha problemi di stare al mondo

tu ti ricordi se negli anni Sessanta si cantavano le canzoni della Resistenza mah non molto mi sembra io in quegli anni nel '67 sono andato in America e in Sudafrica per imparare a fare la medicina sono tornato nel '75 per cui non so c'era Gaber che si spacciava per l'epigono degli oppressi dal regime e adesso non so più dov'è ho capito grazie Enzo pronto ecco vengono fuori anche un mucchio di storie gente sia nota che ignota un mucchio di spezzoni di questa Italia che oggi si ritrova adesso sono le 15 e la redazione di Radio Popolare che vi ha tenuto compagnia da stamattina alle 9 e mezza raccontandovi tutto quello che stava accadendo per la preparazione della grande manifestazione del 25 aprile si congeda da voi per cedere la linea alla postazione di Popolare Network in piazza del Duomo un'ultima notizia la metropolitana non ferma in piazza del Duomo quindi non c'è nemmeno la possibilità di cambiare di passare dalla linea rossa alla gialla e così via vediamo se piazza del Duomo è pronta può partire direttamente per l'avvio della radiocronaca vera e propria della manifestazione

Nel nome del popolo italiano il comitato di liberazione nazionale per l'alta Italia assume tutti i poteri civili e militari proclama lo stato di eccezione in tutto il territorio di sua competenza tutti i corpi armati fascisti sono disciolti i loro membri devono abbandonare il loro posto immediatamente e recarsi nei campi di concentramento in attesa dell'accertamento delle rispettive responsabilità un buongiorno a tutti i nostri ascoltatori in network qui Popolare Network che in questo momento trasmette da Milano direttamente da piazza Duomo inizia questa lunghissima diretta molti collaboratori molti inviati vediamo di fare un primo giro con i nostri inviati pronto pronto Lucia si io sono tra i bastioni di porta Venezia e corso Venezia il punto in cui si stanno concentrando piano piano i gonfaloni delle varie città ci sono già almeno 200 gonfaloni dei vari comuni c'è il gonfalone della Provincia e della Regione lombarda ancora non è arrivato il sindaco di Milano bene Lucia adesso facciamo un primo giro veloce con tutte le postazioni ci risentiamo più tardi

pronto sono Mari un flash velocissimo dalla postazione in alto che ho raggiunto adesso vi parlo da una finestra su corso Buenos Aires qui sotto a sinistra ci sono gli studenti che hanno cominciato a muoversi con il loro striscione dietro c'è la Cgil del Molise questo per ora è tutto dovrebbe arrivare anche il Manifesto che però è ancora indietro diciamo all'altezza di piazza Lima ciao pronto sono Claudio vi chiamo da piazza Medaglie d'oro dove c'è il concentramento la densità è aumentata fate conto che non ci sono dei ripari per cercare dì evitare di prendere l'acqua quindi qui la gente fino a pochi minuti f a era sotto gli alberi pronto ci sei sì ci sono sei sempre in onda continuo vai dicevo che fino a poco fa la gente non essendoci dei ripari era nella fermata del metrò o sotto gli alberi è uscita in strada solo adesso io vedo solo la testa del corteo la densità è aumentata c'è un grosso striscione che dice LIBERTÀ DEMOCRAZIA COSTITUZIONE NON SONO UN 3 PER 2 con rimarcata la P e il 2 e poi RESISTENZA ORA SUBITO

va bene Claudio ci risentiamo ti lascio con un'ultima fotografia una 124 blu targata Firenze da cui sono scesi tre energumeni che si sono tolti le braghe e si sono vestiti erano degli sbandieratori OK ciao pronto corso Venezia 29 una visione dall'alto della testa del corteo quello ufficiale coi gonfaloni ci sono già almeno 2 o 300 metri di strabordamento del corteo io dal punto in cui sono in alto vedo le camionette della polizia che fanno da apertura che sono però anticipate da almeno un 200 metri di folla stipatissima con ombrelli coloratissimi bene ci risentiamo andiamo con gli altri collegamenti va bene ciao ci sentiamo più tardi sentiamo un altro collegamento pronto eccoci qua vi chiamo direttamente da piazzale Loreto il piazzale è stracolmo di gente stiamo seguendo i centri sociali sono arrivati circa 3000 giovani e la testa del corteo viene presa dal centro sociale Leoncavallo con un grossissimo striscione AUTOGESTIONE AUTORGANIZZAZIONE ANTIFASCISMO ANTICAPITALISMO poi diverse delegazioni sono arrivate da diverse città d'Italia e dai centri sociali Genova Napoli Brescia Padova Catanzaro e alcune anche da Roma

per adesso è tutto linea allo studio vi ricordiamo che qui comunque tutto è tranquillo OK ci risentiamo adesso abbiamo pronto un altro collegamento niente è caduta la linea non capiamo bene pronto come capirete cari ascoltatori pronto niente è caduta ancora la linea sentiamo un altro ci siamo Marco pronto mi senti pronto sono Marco da corso Buenos Aires angolo viale Tunisia in questo momento la Lega che aveva il concentramento proprio qui in viale Tunisia si è mossa si sta accodando con due striscioni al corteo che parte da piazza Oberdan è stata accolta da una selva di fischi al suo ingresso nel corteo urla Buffoni buffoni Fascisti fascisti sullo striscione che apre il pezzo di corteo della Lega è scritto 25 APRILE FESTA DEGLI UOMINI LIBERI dietro lo striscione abbiamo riconosciuto Francesco Enrico Speroni capogruppo al Senato il segretario della Lega lombarda Luigi Negri ora il piccolo corteo della Lega che non conta più di 100-150 persone al massimo si sta muovendo verso piazza Oberdan mi spingono via quelli del servizio di sicurezza della Lega non i carabinieri che anzi sono molto più gentili

va bene Marco auguri ciao pronto qui Michele da piazza Medaglie d'oro la testa del secondo corteo in mezzo alla folla rappresentanti della Toscana decine di migliaia dì ombrelli molti kway sono accanto al furgoncino rosso Volkswagen anni Settanta che aprirà questa manifestazione oltre i canti partigiani ci sono anche quelli di Jovanotti di De Gregori e di Springsteen però la coreografia è un po' disturbata dalla pioggia dietro il furgoncino ci sono gli studenti del coordinamento universitario di Firenze bene Michele a questo punto ci colleghiamo con Piero pronto sono in piazzale Loreto tra qualche istante ci sarà il via ufficiale ai cortei quindi il via a questa grande manifestazione bene adesso c'è qui con me Alfredo Costa che sta dando le ultime disposizioni lo sentite in diretta dalla Camera del lavoro qualche istante fa ha dato il via al corteo di Medaglie d'oro sì ho dato il via qualche minuto fa al corteo di Medaglie d'oro perché c'era tantissima gente e non si potevo più tenerla dentro la piazza fra dieci minuti faremo partire anche il corteo dai bastioni di porta Venezia

stiamo aspettando delle personalità è arrivato per il momento Bertinotti è arrivato Del Turco è arrivata la Russo Jervolino e devono arrivare ancora molti esponenti sia del Pds che di Rifondazione comunista così come di altri partiti va bene ci risentiamo fra dieci minuti quando partirà anche l'altro corteo gli eventi qui ci incalzano e andiamo direttamente con un altro collegamento se riusciamo con Marco sentiamo se abbiamo la linea eccola pronto Marco ci sei sì sono Marco e adesso sono in Buenos Aires angolo via Panfilo Castaldi tu stai seguendo la Lega sì sto seguendo la Lega si tratta soltanto di uno striscione e di alcune bandiere della Lega nord dietro ci sono alcuni parlamentari del Carroccio ma soprattutto intorno c'è un doppio cordone di polizia e carabinieri che impedisce in qualsiasi modo alla gente di avvicinarsi è un cordone munitissimo intorno la gente passa in un senso e nell'altro le persone si fermano e fischiano i leghisti e parte uno slogan Chi non salta è un leghista ohé ohé

ci sono facce sorridenti di gente della Lega che prova a urlare slogan ma sono assolutamente inascoltati non si sente niente si sente solo l'elicottero e gli slogan e i fischi al corteo dei leghisti credo che possiamo chiudere qui questo collegamento ti ringrazio Marco ci risentiamo ovviamente più tardi chi è che abbiamo in linea ecco vediamo un attimo pronto sono Mari dalla postazione in alto di corso Buenos Aires un flash velocissimo per dirvi che sta passando in questo momento lo striscione del Manifesto stanno saltando tutti è piuttosto numeroso il gruppo che c'è dietro questo striscione chiudo adesso torniamo un attimo a noi vabbé io lo sapevo tanto prima o poi sarebbe arrivato il momento della retorica lo faccio subito cosi non se ne parla più noi ricordiamo il nostro 25 aprile e a me piace ricordare e penso non solo a me che il 25 aprile si festeggia anche un'altra liberazione avvenuta 20 anni fa in Portogallo il 25 aprile di 20 anni fa partiva dalla radio questa canzone che dava il via era il segnale della liberazione quindi mi va di ricordarlo

torniamo a Milano e un saluto a tutti i nuovissimi radioascoltatori che in questo momento magari con qualche radiolina stanno ascoltando per la prima volta Radio Popolare cominciamo di nuovo coi collegamenti e sentiamo immediatamente mi pare un collegamento con Cecilia pronto io sono nella postazione in alto in corso Venezia dove è passato anticipando H grande corteo che non si è ancora mosso Umberto Bossi circondato da una marea di fotografi e di servizio d'ordine va bene forse lo vedremo anche noi qui fra un po' la polizia che accompagnava su due cellulari questo drappello è scesa dai cellulari e c'è un momento di parapiglia moderato il gruppetto è circondato da urla di Buffoni buffoni Fuori fuori e vedo intorno i caschi blu dei celerini ma la cosa mi sembra molto moderata va bene Cecilia ci risentiamo e andiamo con Gianmarco sempre in corso Lodi pronto ciao sono in corso Lodi alle spalle di piazza Medaglie d'oro vi volevo confermare la grandissima partecipazione di giovani molta gente sta ancora affluendo dalla metropolitana però vi volevo dare anche un'altra immagine

nelle case di fronte a noi ci sono moltissimi anziani affacciati ai balconi noi li vediamo tra i gerani e i balconcini di ferro battuto loro probabilmente hanno visto sfilare gli alleati e i partigiani quel 25 aprile oggi non hanno voluto affrontare le intemperie ma hanno voluto dare la loro testimonianza pur non scendendo in strada bene adesso abbiamo Michele si sono alla testa del corteo di Medaglie d'oro di fatto abbiamo già lasciato la piazza e siamo quasi a metà di corso di porta Romana pronto Michele quindi siete partiti veramente pronto di fatto sì anche perché credo che non potevamo più tenere piazza Medaglie d'oro per tutta la gente che si stava accalcando siamo sotto lo striscione di Marzabotto con NON DIMENTICARE lo striscione nero che viene applaudito a ogni passaggio e la cosa molto bella è che il corteo viaggia tra due ali di folla non so se avete presente le immagini della Liberazione quando i carri armati americani entrarono a Milano tra due ali di folla dei milanesi che li aspettavano applaudendo la stessa impressione c'è anche qui quest'oggi con questo corteo


Indice Precedente Successiva